miti femminili, archetipi maschili ed altre disgrazie

Finché siamo bambini, tutti siamo uguali... Più o meno. Certo, le bambine che giocano con le macchinine e vestono di azzurro sono al limite chiamate maschiacci, in accezione ovviamente positiva, quasi come dire tipe dure, strong, forti, cool, mentre i bambini che per caso si avvicinano alle barbie o vestono di rosa diventano automaticamente femminucce... Continue Reading →

Advertisements

donne che la moda dimentica

Sono dal parrucchiere e mi hanno appena chiesto se, mentre aspetto il mio turno, voglio leggere una rivista. No, non ne ho voglia davvero, vorrei rispondere, perché il patinato che viene proposto alle donne, spacciato per contenuto da sogni -in realtà frustrante ostentazione di "vorrei ma non posso"- non mi interessa minimamente più. E invece... Continue Reading →

sparatoria in albergo

La verità è che non siamo mai pronti, mai proprio per nulla, a nulla. Né alla morte, né alla vita. Tutto scoppia un po' all'improvviso, tutto esplode senza avvisare, tutto arriva senza lasciare un messaggio di annuncio. Avete presente quando ci si presenta alla reception di un hotel, si lascia giù il nome e si... Continue Reading →

il mito inesistente del bikini body

Quante volte ci hanno detto che dovevamo cambiare qualcosa del nostro corpo? Con tutte le volte che mi sono sentita dire qualcosa dai giornali, a quest'ora dovrei essere un pezzo di plastica ambulante, o sepolta sotto una montagna di stracci coprenti. E invece sono ancora qui, e mi ostino ancora a mettere il costume, anche... Continue Reading →

dieci lettere

“Potrebbero tornarti, come no… Potresti avere danneggiato qualcosa dentro per sempre, potresti non poter avere figli in futuro, o fare comunque molta fatica”. Ricordo bene le parole della ginecologa. Non nascondo che lì per lì pensai quasi “okay, vabbè, nulla di grave”, ma una volta uscita, con un po’ di vento che mi passava tra... Continue Reading →

specchi, pulsione di morte ed ansia di vita

Adoravo specchiarmi: mi sembrava che finalmente le gambe fossero al posto giusto, della giusta dimensione, della giusta proporzione: che meraviglia, le cosce non hanno un filo di ciccia di troppo, non c'è un frammento di pelle fuori posto, e i polpacci -il mio vecchio incubo!- guarda come sono snelli, lunghi, sottili. Complimenti, Carmen! "Hai gambe... Continue Reading →

Create a free website or blog at WordPress.com.

Up ↑